Pulizia e manutenzione della stufa a pellet

Come far funzionare al meglio la vostra stufa a pellet

 

Le stufe a pellet costituiscono un sistema di riscaldamento alternativo rispetto al classico riscaldamento a gas e oltre a produrre energia in maniera più ecologica consentono a chi le utilizza di ottenere notevoli risparmi economici. Perché funzionino al meglio è però importante che sia effettuata regolarmente la pulizia e manutenzione della stufa e dei suoi vari elementi.

Per mantenere il buon rendimento della stufa è necessario effettuare una buona e costante manutenzione, pulendo regolarmente il piano del fuoco, del braciere, del cassetto della cenere e di alcune aperture nel vano fuoco specificate a seconda del modello e del produttore.

È consigliato asportare la cenere che si deposita all'interno del focolare ogni giorno, soprattutto in caso di utilizzo frequente e continuato della stufa, in maniera tale da assicurare il libero afflusso dell'aria di combustione dai fori del braciere. Questa operazione può essere eseguita facilmente utilizzando un piccolo aspiraceneri, acquistabile con una spesa ridotta.

manutenzione stufa pellet     idraulica Arturo Mancini

Pulizia delle ceneri residue in una stufa a pellet

                                   

La pulizia del cassetto dove si deposita la cenere può invece essere eseguita ogni settimana. Allo stesso modo consigliamo di pulire anche il vetro ceramico della stufa utilizzando un panno inumidito. È importante ricordare come tutte le operazioni di pulizia vadano eseguite sempre a stufa spenta, quando tutti i componenti si sono completamente raffreddati.

Un altro aspetto da considerare per il buon funzionamento della stufa e di conseguenza per la sua pulizia è la qualità del pellet utilizzato: pellets di qualità migliore, quindi con minori residui di cenere facilitano la manutenzione e la pulizia della stufa stessa. (leggi la nostra guida alla scelta del pellet)

Infine, non va dimenticata la pulizia della canna fumaria. Se trascurata nel tempo, può portare a problemi di cattiva combustione, annerimento del vetro ceramico, intasamento del braciere e deposito di ceneri ed eccessive incrostazioni sullo scambiatore con conseguente scarso rendimento. Per garantire la pulizia della canna fumaria ci si può aiutare con un kit apposito in grado di rimuovere gli accumuli di cenere soprattutto in corrispondenza delle curve. Noi vi consigliamo di effettuare questa operazione 1 o 2 volte l'anno.

 

pulizia stufa pellet

Un kit pulipellet adatto per la pulizia della canna fumaria

 

Seguendi questi consigli la vostra stufa dovrebbe essere in grado di rendere al massimo delle proprie capacità, permettendovi così di ridurre i consumi energetici.

Per chi invece non è ancora in possesso di una stufa a pellet ma volesse prendere in considerazione l'acquisto, vi ricordiamo che nei nostri punti vendita di Pesaro, Fano e Cattolica potete visionare una vasta scelta di stufe a pellet marca Laminox, sia ad aria che idro.

Articoli correlati
Scarica subito il tuo buono sconto!
visita il nostro blog
Sfoglia il Prontuario Siderurgia
Sfoglia il catalogo Termoidraulica
Scarica subito il tuo buono sconto!
visita il nostro blog
Sfoglia il Prontuario Siderurgia
Sfoglia il catalogo Termoidraulica